Articoli per Innovazioni

La Posta fa testare a fondo il proprio sistema di votazione da hacker specializzati

Dal 25 febbraio al 24 marzo 2019 la Posta sottoporrà il proprio sistema di voto elettronico a un test pubblico in cui gli hacker saranno invitati a sfidarne la sicurezza. In tal modo saranno soddisfatte le disposizioni della Confederazione e dei Cantoni. Con il cosiddetto test pubblico di intrusione, gli specialisti IT registrati potranno testare a fondo il sistema e, con uno scrutinio fittizio, potranno cercare di manipolare il risultato. La Posta farà confluire i risultati del test di resistenza nello sviluppo del proprio sistema di voto elettronico. La Posta pubblica oggi il codice sorgente del proprio sistema, che potrà anch’esso essere esaminato criticamente da esperti indipendenti, i quali potranno prepararsi accuratamente al test di intrusione. Per Denis Morel, responsabile del team per il voto elettronico presso la Posta, questa procedura inconsueta per la Svizzera non è assolutamente un motivo per trascorrere notti insonni, come afferma nell’intervista. È comunque curioso di osservare la creatività e la ricercatezza degli hacker altamente specializzati.

Continuare a leggere

Recuperato il drone della Posta precipitato nel lago di Zurigo

(28 gennaio) Nel corso della mattinata odierna la polizia municipale di Zurigo ha recuperato il drone della Posta precipitato venerdì nel lago di Zurigo. Siamo sollevati di sapere che l’apparecchio sia stato localizzato nella presunta area di ricerca sopra il lago nei pressi della Landi-Wiese e che sia stato recuperato dai sommozzatori della polizia fluviale. […]

Continuare a leggere

I droni della Posta trasporteranno regolarmente campioni di laboratorio sorvolando il lago di Zurigo

A patire dal 17 dicembre 2018, su incarico del laboratorio centrale di Zurigo la Posta trasporterà regolarmente campioni di laboratorio sorvolando il bacino del lago di Zurigo. I voli sperimentali effettuati nel mese di giugno hanno evidenziato il valore aggiunto per il laboratorio; i droni, infatti, impiegano cinque volte meno rispetto al trasporto tradizionale su strada. Il loro impiego non fa solo risparmiare tempo prezioso ai pazienti, ma è anche più ecologico.

Continuare a leggere

Navigazione della pagina