Archivi autore per Nathalie Dérobert

Ogni capo d’abbigliamento postale viene verificato attentamente in ogni suo dettaglio prima della «messa in servizio»

Sotto il sole cocente di una giornata estiva così come durante le ondate invernali di freddo polare, il personale addetto al recapito deve essere ben equipaggiato per affrontare qualsiasi condizione meteorologica: caldo, freddo, pioggia, neve, ghiaccio e altre intemperie. Ecco perché, ogni anno, la Posta distribuisce oltre 200’000 indumenti ai membri del personale che lavorano a stretto contatto con la clientela, ossia giacche, pantaloni, cardigan, maglioni, camicie e altro ancora. Per garantire comfort e resistenza nelle attività di tutti i giorni, questi abiti postali devono essere sottoposti a diversi controlli nelle varie fasi di produzione.

Continuare a leggere

Ditelo con i fiori…

«Ogni tanto la gente mi chiede: ma sono davvero alla Posta? Forse sto sognando, sono in mezzo ai fiori…», racconta divertita Esther Nufer, fioraia e proprietaria del negozio Viola. Eppure, dal 4 aprile 2022, nel cuore del paesino di Waldstatt, tra le verdi colline dell’Appenzello, gli abitanti possono fare incetta di petali mentre effettuano le loro operazioni postali.

Continuare a leggere

Si punta a una flotta verde per i veicoli gialli della Posta

Sono gialli ma viaggiano in verde, rispettano il clima e consentono di migliorare la qualità dell’aria. Di chi stiamo parlando? Dei 6200 veicoli elettrici per il recapito della Posta! Come principale fornitore logistico in Svizzera, la Posta punta sulla mobilità verde. E, vale la pena ricordarlo, i suoi veicoli per il recapito a propulsione alternativa costituiscono un pilastro essenziale della «Posta del futuro», in quanto l’obiettivo della Posta è di avere una flotta per il recapito totalmente elettrica entro il 2030. Ed entro il 2040 intende diventare un’azienda a impatto climatico zero.

Continuare a leggere

Navigazione della pagina