La Posta al fianco dell’UFSP nella lotta contro il coronavirus

La Posta e l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) stanno lanciando una campagna comune per incentivare le persone a utilizzare l’app SwissCovid e facilitare così il tracciamento dei contatti. Il 19 ottobre 2020 sarà lanciata la collaborazione con l’UFSP in tutte le filiali postali della Svizzera. Thomas Baur, responsabile RetePostale e membro della Direzione del gruppo, spiega nell’intervista perché questo progetto è perfettamente in linea anche con la nuova strategia della Posta.

 

Thomas Baur, la Posta e l’UFSP stanno lanciando una campagna comune per la diffusione dell’app SwissCovid. Qual è esattamente il contributo della Posta?
Dal 19 ottobre 2020, per due settimane, i collaboratori della Posta consegneranno allo sportello un volantino dell’UFSP sull’app e forniranno consulenza ai clienti aiutandoli, se richiesto, a installare l’app sul proprio cellulare. Con questa collaborazione la Posta sostiene la diffusione e l’utilizzo dell’app SwissCovid al fianco dell’UFSP. Al contempo il progetto rientra perfettamente nella nuova strategia della Posta.

 

«Approcciando attivamente i nostri clienti in merito all’app SwissCovid aiutiamo l’UFSP a contenere il virus.» Thomas Baur, responsabile RetePostale e membro della Direzione del gruppo Posta.

 

In che misura il progetto con l’UFSP rientra nella nuova strategia di rete della Posta?
In futuro vogliamo accompagnare le aziende e i clienti privati nell’era digitale ed essere presenti fisicamente in caso di domande. Molte persone infatti non vogliono o non possono gestire tutto con i mezzi digitali. Qui possiamo prestare il nostro contributo e fornire un vero valore aggiunto nella vita di tutti i giorni dei cittadini svizzeri, ad es. spiegando le soluzioni mobili o digitali o installando direttamente un’app. In questo modo sfruttiamo i nostri punti di forza. Le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori nelle filiali sono dei veri specialisti della consulenza e godono di grande fiducia. La Posta è una presenza fisica nelle città e nei paesi e quindi è in grado di fornire aiuto rispondendo in loco a domande su soluzioni digitali. Questo cosiddetto digital enabling (promozione delle competenze digitali) è parte della nostra nuova strategia. La campagna di promozione dell’app SwissCovid è quindi perfettamente in linea con la nuova strategia «Posta di domani».

Per quale ragione la Posta pubblicizza l’app SwissCovid?
Innanzitutto vogliamo fare la nostra parte nella lotta contro il virus. Le nostre filiali sono visitate ogni giorno da circa 400’000 clienti. Attirando la loro attenzione sull’app possiamo fornire un contributo prezioso. I collaboratori della Posta hanno, come già detto, molti punti di forza – sono affidabili e degni di fiducia – e per questo sono chiamati ad aiutare fisicamente le persone a muoversi nel mondo digitale.

A luglio la Posta ha già pubblicizzato l’app in alcune filiali per una settimana. Com’è andata e come hanno reagito i collaboratori e i clienti?
Il test di luglio è stato molto positivo e ha dimostrato che, approcciando i clienti, riusciamo a motivare più persone a utilizzare l’app SwissCovid. Sono convinto che l’app aiuti a interrompere le catene di contagio. Durante la fase pilota i collaboratori della Posta hanno dimostrato grande impegno nell’approcciare attivamente i clienti sull’uso dell’app SwissCovid. Sono lieto che i nostri collaboratori la ritengano un’attività utile. Hanno svolto questo compito volentieri perché l’hanno considerato un servizio prezioso per la popolazione svizzera.

Per concludere una domanda personale: ha installato l’app SwissCovid sul suo cellulare?
(Ride). Sono stato sicuramente uno dei primi ad aver installato l’app SwissCovid e ho dato subito la mia disponibilità all’UFSP per diffonderne l’utilizzo. Sul serio, ci tengo davvero molto ad aiutare a contenere la pandemia.

 

Campagna per la diffusione dell’app SwissCovid dell’UFSP e della Posta

  • Dal 19 ottobre 2020, nell’ambito di una campagna di due settimane, i collaboratori della Posta approcceranno i clienti nelle filiali in merito all’app SwissCovid.
  • I collaboratori e le collaboratrici allo sportello spiegheranno ai clienti come si utilizza l’app e, su richiesta, li aiuteranno a installarla sul proprio cellulare.
  • Al termine della campagna, la Posta continuerà a offrire fino a fine anno questa consulenza e questo supporto per l’installazione nelle sue filiali gestite in proprio.
  • Nelle filiali sarà inoltre proiettato un video che spiega il funzionamento dell’app SwissCovid e informa che in caso di domande o problemi di installazione dell’app è possibile rivolgersi al personale.

 

Link