Articoli per ecosostenibilità

Miglioriamo gli abiti «finché le tasche non sono al posto giusto»

In passato poteva trattarsi di una giacca, un berretto, un trench, un «grazioso abito di servizio per l’addetta al recapito in città», di un grembiule da lavoro o di scarpe non appariscenti: nel corso della sua storia aziendale la Posta ha sempre offerto ai suoi collaboratori degli abiti da lavoro adatti alle loro attività, a volte sviluppati anche internamente. Oggi alcuni indumenti vengono realizzati con tessuti traspiranti, antivento e antipioggia, che consentono di mantenere una temperatura corporea ottimale.

Continuare a leggere

Quando il fattorino diventa Gesù Bambino vuol dire che è Natale

Il personale della Posta che lavora allo sportello, nei centri pacchi e nel recapito si appresta a vivere il periodo di lavoro più intenso dell’anno. Sul fronte pacchi, quello che ha preso il via la settimana scorsa con il «Singles’ Day» e le relative ordinazioni online proseguirà il 29 novembre con il «Black Friday» per arrivare ai giorni record di dicembre fino a Natale. La Posta è pronta a far fronte a volumi eccezionali.

Continuare a leggere

Meno inquinamento durante i giri per il recapito delle lettere grazie a una bussola intelligente

A causa della digitalizzazione, i postini portano sempre meno lettere, giornali e invii pubblicitari. Allo stesso tempo, in Svizzera si contano sempre più economie domestiche. Come è possibile adempiere al mandato di servizio universale, limitando al contempo le emissioni di sostanze nocive? Ecco come trovare il giusto equilibrio: un sistema di pianificazione dei giri intelligente per le 12’000 postine e postini, che consente di allestire i giri nel modo più efficiente ed ecologico possibile.

Continuare a leggere

Navigazione della pagina