Articoli per Internazionale

Impatto climatico zero entro il 2030: la Posta rafforza il suo obiettivo climatico ed energetico

Con il più ampio parco veicoli del Paese e i suoi numerosi immobili, oggi la Posta è responsabile dell’1% delle emissioni di CO2 della Svizzera. Ha pertanto un’impronta di carbonio considerevole. Da ciò consegue tuttavia anche un importante incentivo per ridurre le emissioni di CO2 nel suo esercizio intervenendo su più fronti. Per questo la Posta fa ulteriori passi avanti e anticipa il suo obiettivo climatico ed energetico di dieci anni. Christian Plüss, responsabile Servizi di mobilità, ci aiuta a inquadrare la situazione.

Continuare a leggere

150 hacker all’attacco della Posta

Circa 150 hacker di tutto il mondo hanno avuto 24 ore di tempo per hackerare i 300 webservice della Posta ed entrare nei suoi sistemi. È quanto accaduto alla Conferenza internazionale degli hacker del 25 e 26 giugno a Parigi, con la Posta a ricoprire il ruolo del bersaglio. Per la prima volta, l’azienda ha messo a disposizione degli hacker tutti i suoi servizi internet in vista di un attacco. L’obiettivo della Posta era trovare ed eliminare le falle nella sicurezza, quello degli hacker individuare le vulnerabilità e intascare i soldi. In quest’intervista, il Chief Information Security Officer Marcel Zumbühl rivela quante vulnerabilità sono state scoperte dagli hacker e quanto sono sicuri i webservice.

Continuare a leggere

I miei dati? Preferisco affidarli a un operatore parastatale.

I dati parlano chiaro: per la maggior parte della popolazione svizzera è fondamentale sapere a chi appartiene l’infrastruttura digitale. Il 77% delle persone preferisce infatti affidare i propri dati digitali a un’azienda parastatale piuttosto che a una di proprietà di privati. E anche in ambito digitale il fatto di avere un «legame con la Confederazione» è molto apprezzato. È questo quanto emerge da un sondaggio rappresentativo commissionato dalla Posta.

Continuare a leggere

Navigazione della pagina