Archivi autore per Oliver Flüeler

I centri delle città sempre più nodo giordano della logistica

Se le imprese di logistica vogliono continuare anche nei prossimi 20 anni a offrire ai propri clienti consegne rapide nelle aree sempre più densamente popolate, devono trovare nuove soluzioni fin da oggi. La Posta è all’avanguardia in questo campo: sta infatti verificando nuove forme di recapito con micro hub nei centri cittadini e dispositivi di trasporto completamente autonomi, privi di conducente da impiegare per le corse speciali. A ciò si sono aggiunti di recente anche robot autonomi all’interno di cliniche ospedaliere e aree industriali a cui seguiranno ulteriori veicoli nei prossimi anni.

Continuare a leggere

Quando sono gli algoritmi a indicare ai cuochi la ricetta da cucinare

Se ancora solo qualche anno fa gli addetti alla pulizia, in turni regolari, rassettavano la sede principale della Posta piano dopo piano, sala riunioni dopo sala riunioni e corridoio dopo corridoio, oggi è l’edificio che in autonomia organizza le brigate di pulizia in funzione dell’occupazione dei locali. Non solo: l’interconnessione intelligente di dati relativi al tempo atmosferico, al giorno della settimana, al menu e all’occupazione della sede principale del gruppo deve poter suggerire, almeno come vision, la quantità di cibo da cucinare nel ristorante del personale, al fine di contrastare ad esempio lo «spreco alimentare». Per quanto riguarda la gestione digitale dei propri immobili, la Posta è pioniera in questo settore.

Continuare a leggere

Nel 2018 il sole ha fatto registrare un record ai pannelli solari della Posta

L’estate 2018 è stata una delle più torride e soleggiate di sempre: con oltre 200 ore di sole in più registrate a livello locale e un aumento della temperatura di due o tre gradi rispetto alla media climatologica, anche chi è rimasto in Svizzera ha potuto godersi gradevoli mesi estivi di clima mediterraneo con tanto di abbondanti sudate. Di conseguenza, anche le ampie superfici a pannelli solari installate sui 14 edifici della Posta hanno lavorato a pieno regime: mai come lo scorso anno la Posta ha infatti prodotto così tanta energia elettrica, soprattutto grazie alla messa in funzione di quattro nuovi impianti.

Continuare a leggere

Navigazione della pagina